sebina, you, sebinayou, opac, catalogo, servizi, biblioteca, utente, BiblioMo, Polo Bibliotecario

MODENA ISTITUTO STORICO DELLA RESISTENZA

Novità in biblioteca

VIA CIRO MENOTTI 137

41121 MODENA

Contatti:

Referente: Metella Montanari

Tel.: 059 242377

Fax: 059 214899

E-Mail: biblioteca@istitutostorico.com

Sito Web

Facebook

Twitter

Sito web della biblioteca: http://associazioni.monet.modena.it/iststor/index.php

Sito web della biblioteca:

Opac:

Servizi:

Wi-Fi

Accesso disabili: Accesso totale

Orari

dal 01/01/2013 al 31/12/2014

Lunedì:
9.00 - 13.00
Martedì:
9.00 - 13.00  / 15.00 - 19.00
Mercoledì:
9.00 - 13.00
Giovedì:
9.00 - 13.00  / 15.00 - 19.00

Giorni di chiusura

  • dal 21/12/2013 al 06/01/2014
  • dal 01/08/2014 al 31/08/2014

Altre informazioni

La Biblioteca Antonio Ferrari dell'Istituto storico di Modena è specializzata in storia contemporanea con una particolare attenzione alle vicende relative al Secondo conflitto mondiale e alla Resistenza, ma anche alle culture politiche e sociali su cui si è costruita la Repubblica italiana all'interno del più ampio constesto europeo. 

Accanto al patrimonio librario dell'Istituto la biblioteca conserva anche importanti raccolte bibliografiche: i volumi della Federazione modenese del Partito comunista italiano, della Camera del lavoro di Modena, dell'Istituto popolare Lodovico Ferrarini, e le biblioteche  di alcuni personaggi di rilievo della vita politica e sociale del territorio provinciale.

I volumi sono in gran parte disponibili a scaffale aperto mentre i libri contenuti nei fondi in deposito sono consultabili in sede. Nella biblioteca sono presenti anche circa 900 titoli di periodici, le riviste di storiografia più rilevanti del panorama nazionale, la raccolta della Gazzetta di Modena dal 1912 agli anni 2000. L'accesso al prestito è libero e gratuito e limitato ad un massimo di 3 volumi per volta per un periodo non superiore ai 60 giorni, salvo rinnovo verbale.

La biblioteca fornisce altrettanto gratuitamente un servizio bibliografico di base e una consulenza per ricerche più specifiche nei fondi librari e archivistici

Regolamento biblioteca